leStrade web

logo fiaccola                     Facebook  Twitter  Google  Pinterest                          cookie policy

Banner Volvo CE

A+ A A-

A ExpoTunnel 2016 il convegno internazionale sul Gottardo

A ExpoTunnel 2016 il convegno internazionale sul Gottardo AlpTransit Gotthard AG

Una mattinata di studi dedicata alla grande opera ingegneristica del secolo. La realizzazione del tunnel ferroviario più lungo del mondo sarà oggetto di un interessante convegno internazionale dal titolo “Gottardo: un anello per l’Europa”, in programma il 20 ottobre 2016 a ExpoTunnel, il Salone Professionale delle Tecnologie per il Sottosuolo e delle Grandi Opere (dal 19 al 21 al quartiere fieristico di Bologna).  expotunnel interna

Un “anello” che unisce i porti liguri del Nord Ovest dell’Italia fino al Nord Europa (Corridoio TEN-T Genova-Rotterdam). La Galleria di Base del San Gottardo, della lunghezza di 57,1 km, inaugurata il primo giugno 2016 dopo 17 anni di costruzione, rappresenta il cuore del corridoio merci europeo Reno-Alpi (che attraversa cinque Paesi: Paesi Bassi, Belgio, Germania, Svizzera e Italia) e fa parte della Nuova ferrovia transalpina (NFTA) della Svizzera. La messa in servizio commerciale da parte delle Ferrovie Federali Svizzere è prevista l’11 dicembre 2016.

Le riflessioni su progettazione e costruzione, sui finanziamenti e le ricadute economiche sul territorio saranno raccontate dei protagonisti che hanno avuto un ruolo importante nella costruzione della grande opera. “Il convegno - afferma Sara Leanza, vicepresidente di Conference Service e responsabile di ExpoTunnel - rappresenta un momento di approfondimento molto importante per il settore delle grandi opere e del tunnelling: l’inaugurazione, il primo giugno 2016, della Galleria di Base del Gottardo, un'opera ingegneristica epocale che coinvolge tutta Europa. Il fatto che il convegno si svolga proprio in occasione di ExpoTunnel conferma il consolidamento sempre più internazionale della manifestazione che ha riscosso un’ottima promozione dalle presenze lo scorso aprile al Bauma di Monaco di Baviera e al WTC - The World Tunnel Congress - di San Francisco. Un percorso di assoluta rilevanza sia sul fronte dei contenuti che delle autorevoli presenze, impreziosito dalla bella sinergia operata per organizzarlo con CERTeT - Università Bocconi e Ambasciata di Svizzera in Italia”.

“Gottardo: un anello per l’Europa”, è organizzato da ExpoTunnel insieme con la collaborazione scientifica e istituzionale di CERTeT - Università Bocconi e Ambasciata di Svizzera in Italia. Coordinamento scientifico e moderazione del convegno sono a cura del prof. Lanfranco Senn, responsabile scientifico CERTeT - Università Bocconi. I saluti di benvenuto saranno dati da un rappresentante dell’Ambasciata Svizzera in Italia. Tra i relatori, Thomas Buhler, direttore del Settore Sud Alptransit, Alptransit SA, che presenterà il progetto; Alessandro Fattorini, Ufficio Federale dei Trasporti, Confederazione Svizzera, che affronterà il tema delle politiche di finanziamento e di controllo costi. Il prof. Carlo Secchi, coordinatore europeo dei Progetti Prioritari TEN-T e Università Bocconi, tratterà nel suo intervento il tema dei corridoi TEN-T europei e il contesto del Gottardo. Il prof. Lanfranco Senn, responsabile scientifico CERTeT - Università Bocconi, si concentrerà nella sua relazione sull’impatto economico e territoriale del Traforo del Gottardo. L’aspetto del genio civile e la progettazione del Tunnel di Base del Gottardo saranno affrontati da Davide Fabbri, Lombardi SA. Olimpio Pini, ceo di Pini Swiss Engineering, presenterà il Progetto del Tunnel di Base del Ceneri. L’aspetto della sicurezza e della ventilazione nel Tunnel di Base del Gottardo saranno i temi del intervento di Alberto Turi, Leading Technic al Consultant, Pöyry Schweiz AG. E infine Salini Impregilo / CSC Costruzioni parlerà degli aspetti della costruzione dell’opera del Tunnel di Base del Gottardo.

Dai materiali forniti dall’Ambasciata di Svizzera in Italia e dal sito internet ufficiale dedicato al Gottardo, si ricorda che la Nuova ferrovia transalpina (NFTA) è il più vasto progetto edile ferroviario nella storia della Svizzera e prevede l’ampliamento di due assi Nord-Sud. Gli elementi cardine dell’NFTA sono le gallerie di base del Lötschberg, del San Gottardo e del Ceneri. Dal 2007 è in funzione la galleria di base del Lötschberg, mentre nel 2020 è prevista l’entrata in servizio della galleria di base del Ceneri. Dopo il completamento dell’NFTA, dal 2020 i tempi di percorrenza tra Zurigo e Lugano si ridurranno di 45 minuti circa.


Per saperne di più sul convegno e su ExpoTunnel visita il sito www.expotunnel.it, mentre qui sotto puoi scaricare la locandina con il programma completo 

Torna in alto
doto vuoto

Login or Register

LOG IN

Register

Registrazione utente